I bruchi non ci sentono bene
Scritto da Ilaria D'Aprile   

Image 

Ci sarebbe un problema di comunicazione alla base della paura dei bruchi per le api, completamente innocue visto che si limitano a bottinare il polline per la fabbricazione del miele. Eppure i bruchi, come si legge dalla ricerca resa nota sulla rivista Current Biology,non sarebbero in grado di distinguere un ronzio di un insetto predatore da quello di un'ape e quindi in entrambi i casi si allontanerebbero dalla pianta. La scoperta è stata fatta  da Jurgen Tautz del Biozentrum Universität di Wurzburg in Germania che ha avuto modo di verificare come la presenza delle api in un set sperimentale in serra, limiterebbe del 60-70% la presenza dei bruchi. Questa scoperta potrebbe aprire nuove orizzonti per la lotta biologica in agricoltura.

La notizia dall'Ansa.it e Science Centric.

Ultimo aggiornamento ( giovedý 25 dicembre 2008 )