Questa versione di Joomla 1.0.11 viene rilasciata da www.joomlaitalia.com in lingua italiana sia backend che frontend.
 
Home arrow Acqua
Acqua


Impronta ecologica dell'acqua

 Image

Quanti litri di acqua corrente occorrono per produrre il nostro maglione preferito? Per rispondere a questa domanda the Global Footprint Network, WWF e Zoological Society of London hanno aggiunto al Living Planet Report 2008 anche l'impronta ecologica dell'acqua.

Il nuovo indice sull'impronta ecologica serve a comprendere il ruolo del commercio globale sulla scarsità di acqua nelle diverse nazioni.

Per saperne di più leggete l'articolo su Global Footprint Network.

 
Acqua ai pesticidi

 Image

L'ISPRA L'Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale, ha reso noti i risultati  della ricerca sulla presenza di prodotti fitosanitari avviata nel 2003 dall'APAT. Dal rapporto annuale dati 2006 è emerso che il 36,6% dei campioni di acqua analizzati è contaminato da una quantità di pesticidi superiori ai limiti di legge.

Queste analisi potrebbero condizionare i consumatori a discapito delle campagne per l'utilizzo dell'acqua del rubinetto come Imbrocchiamola.

Il rapporto completo sull'acqua contaminata lo trovate sul portale dell'ISPRA. La notizia è anche su Repubblica.it.

Altra allarmante ricerca riguarda i succhi di frutta; infatti uno studio spagnolo, pubblicato nell'American Chemical Society, ha rilevato la presenza di residui di pesticidi nel 85% delle bevande a base di frutta vendute in Europa. Per l'approfondimento leggete l'articolo su GreenPlanet.net.

 
Inter-essenza

 Image

Cosa hanno a che fare una pesca italiana consumata a Monaco con l'aumento della fioritura algale presente in estate nell'Adriatico? La cosiddetta "inter-essenza" che lega tra loro tutti gli esseri del pianeta

I fertilizzanti contenenti nei prodotti agricoli determinano un inquinamento dell'acqua di falda dovuto all' aumento di sostanze nutritive come azoto, fosforo e zolfo. Queste a loro volta, sono responsabili del fenomeno di eutrofizzazione nel mare con proliferazione di alghe microscopiche che, non essendo smaltite dai consumatori primari, determinano una maggiore attività batterica; aumenta così il consumo di ossigeno, che viene a mancare ai pesci provocandone la morte.

Cominciamo a pensare ai nostri gesti quotidiani e a quanto questi interferiscono con l'ambiente e di conseguenza con le questioni sociali che riguardano ciascuno di noi. E' tempo di iniziare a sentirsi parte di un grande e solo organismo vivente: GAIA.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 37 - 39 di 39

Articoli correlati