Putignano: un Consiglio per l'acqua di rubinetto
Scritto da Ilaria D'Aprile   
 Image

Quando il 15 aprile 2010, durante la manifestazione di Legambiente "Imbrocchiamola! " alla presenza del Consiglio Comunale di Putignano, fu sollevata l'idea di utilizzare in sede di Consiglio, l'acqua del rubinetto, il Sindaco considerò la proposta piuttosto complicata da realizzare. 

Invece, ci sono riusciti e, come si legge in questo comunicato stampa, il Comune di Putignano apre le porte ad una splendida iniziativa che speriamo contagi altri Consigli Comunali.

"Acquedotto Pugliese e il Comune di Putignano lanciano “Un Consiglio per l’acqua di rubinetto”, l’iniziativa per la promozione dell’acqua di rubinetto e di comportamenti domestici eco - sostenibili.

A partire dalla seduta del 28 maggio, prevista per le ore 17.30, il Consiglio comunale utilizzerà esclusivamente acqua di rubinetto e non più acqua confezionata.

 L’acqua sarà presente tra i banchi del Consiglio nella oramai celebre bottiglia ecologica in vetro de “La fontanina, acqua di casa tua”, il brand di Acquedotto Pugliese per la valorizzazione dell’acqua di rubinetto.

 L’intesa prevede...
...la diffusione di materiale informativo sulla qualità dell’acqua distribuita dall’Acquedotto e la convocazione di una seduta monotematica sul tema dell’acqua pubblica del Consiglio Comunale dei ragazzi.

 Buona per la salute, con il giusto calcio, adatta a tutte le esigenze, “La fontanina, acqua di casa tua” è l’acqua del rubinetto in Puglia, 500 volte più economica di quella confezionata e senza i disagi derivanti dal trasporto. Bere l’acqua di casa, peraltro è un concreto aiuto alla tutela dell’ambiente evitando la produzione di rifiuti plastici.

 L’iniziativa si inserisce in un percorso virtuoso intrapreso da tempo dalla locale Amministrazione e dall’Acquedotto Pugliese e nasce dalla reciproca consapevolezza che lo sviluppo di una rinnovata coscienza ambientale deve partire dalle istituzioni e dal loro buon esempio.

 “La purezza dell’acqua – ha dichiarato il Direttore Generale di Acquedotto Pugliese, Massimiliano Bianco - è garantita da 250 mila controlli l’anno effettuati nei 6 laboratori chimici e microbiologici, in ogni fase del ciclo produttivo e nel rispetto di 71 parametri diversi”.

Ultimo aggiornamento ( giovedý 12 marzo 2015 )